Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /var/www/www.ccm19.de/lib/function.php on line 356

Deprecated: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in /var/www/www.ccm19.de/lib/function.php on line 511
Termini e condizioni generali
.

Termini e condizioni generali

AGB

§1 Preambolo

(1) La società Papoo Software & Media GmbH, Managing Director Dr. Carsten Euwens, Auguststr. 4, 53229 Bonn - di seguito denominata "Provider" - fornisce i propri servizi sulla base di questi Termini e Condizioni Generali. Queste valgono anche per ulteriori relazioni commerciali future, anche se non viene fatto alcun riferimento esplicito ad esse.

(2) L'Offerente fornisce servizi nel campo del marketing di siti web su Internet, in particolare la cosiddetta ottimizzazione dei motori di ricerca, nonché altri servizi Internet e programmazione in senso più ampio.

(3) Non vengono riconosciute le CGC contrastanti del partner contrattuale, anche se sono note, a meno che l'offerente non acconsenta espressamente per iscritto alla loro validità. Le presenti CG si applicano anche in caso di esecuzione incondizionata del servizio nella conoscenza di condizioni contrastanti del cliente.

(4) Le deviazioni da queste CG e dagli accordi contrattuali devono essere sempre fatte per iscritto. Questo vale anche per la rinuncia al requisito della forma scritta.

 

§2 Conclusione del contratto e partner contrattuali

(1) La base per la conclusione del contratto è la rispettiva offerta concreta del fornitore, in cui sono specificati l'ambito dei servizi e la remunerazione. Le offerte fatte dal fornitore sono sempre soggette a modifiche.

(2) Il cliente può accettare la rispettiva offerta con la sua dichiarazione in forma di testo entro un periodo massimo di 6 settimane dalla data dell'offerta, a condizione che non sia stata indicata un'altra data nell'offerta. Un'accettazione successiva costituisce una richiesta di conclusione di un contratto da parte del cliente. Il fornitore si riserva il diritto di accettare l'offerta.

(3) L'offerente ha sempre il diritto di affidare ai subappaltatori l'adempimento di tutti o di singoli obblighi contrattuali.

 

§3 Oggetto del contratto

(1) L'oggetto del contratto è inizialmente determinato dalla specifica relazione contrattuale. Queste CG servono ad interpretare l'oggetto del contratto. In caso di dubbio, il contenuto del contratto ha la precedenza sulle CG.

(2) Nel caso di attività creative (ad es. design di siti web), il cliente e l'offerente si consultano sempre in modo continuativo sull'andamento e sull'obiettivo del servizio. L'obiettivo è quello di produrre il servizio commissionato in modo tale che corrisponda alle idee del cliente rispettando la libertà creativa del fornitore. Dopo che il numero di bozze specificato nell'offerta è stato fornito, una fase di correzione una tantum avrà luogo, con riserva di qualsiasi altro accordo. Il numero di eventuali cicli di correzione e le fasi di coordinamento risultano altrimenti dall'offerta.

(3) Nel caso delle attività creative, c'è una libertà di progettazione che è limitata solo da specifiche esplicite del cliente che sono diventate oggetto del contratto. Sono esclusi i reclami per difetti e reclami relativi a elementi di design. Se il disegno continua ad essere criticato dal cliente dopo le fasi di correzione previste nell'offerta, l'offerente è obbligato a ripetere il servizio solo in cambio di una remunerazione separata.

(4) I servizi relativi al posizionamento sui motori di ricerca e agli annunci vengono sempre eseguiti dall'Offerente secondo lo schema "analisi, consulenza, ottimizzazione, posizionamento, aggiornamento, analisi...".

(5) Nel contesto dei media e dei posizionamenti pubblicitari, la strategia pubblicitaria viene discussa con il cliente in un briefing. Il cliente è responsabile del rilascio dei testi pubblicitari e delle parole chiave selezionate.

(6) I progetti commissionati nell'ambito della pianificazione dei media devono essere eseguiti dal Provider al meglio delle sue conoscenze e convinzioni sulla base dei documenti accessibili dei media e dei dati di ricerca di mercato generalmente accessibili. L'Offerente non deve al Cliente un successo pubblicitario specifico attraverso questi servizi.

(7) La prenotazione di impressioni di annunci, impressioni di pagine, click, ecc. per un certo periodo di tempo si basa su valori empirici del Provider e dei suoi fornitori. Se il volume prenotato è promesso o garantito in modo vincolante e non viene esaurito entro il periodo concordato, il periodo di collocamento viene prolungato fino al raggiungimento del volume di prenotazione concordato. Deviazioni fino al 15% saranno considerate minori o non costituiranno un difetto o un sovrappiù. Il cliente deve notificare all'Offerente in forma di testo qualsiasi possibile reclamo sul servizio di media entro 48 ore dal posizionamento.

(8) L'ottimizzazione dei motori di ricerca fornita dall'Offerente si basa su ciò che è usuale nel mercato quando il servizio contrattuale viene fornito. Naturalmente, i prerequisiti per una buona visibilità sui motori di ricerca possono cambiare rapidamente e senza preavviso. Inoltre, non tutti i fattori di un'ottimizzazione possono essere rappresentati solo sul lato software; piuttosto, è necessario un supporto sul lato del contenuto. Pertanto, nessuna responsabilità può essere assunta per un buon posizionamento in un motore di ricerca.

(9) Nell'ottimizzazione dei motori di ricerca, tutte le parti sono d'accordo sui fattori da ottimizzare. Il fornitore propone le ottimizzazioni al cliente. Il cliente è responsabile della selezione dell'ottimizzazione desiderata.

(10) In assenza di un accordo separato, l'Offerente non è obbligato, in base alla garanzia, a fornire aggiornamenti (del software) o upgrade dei suoi servizi o a mantenere aggiornato in altro modo l'oggetto del contratto, in particolare non se i prodotti di terzi cambiano.

(11) I servizi di supporto dopo la consegna dell'oggetto del contratto al cliente devono essere remunerati separatamente, a meno che non siano coperti dal contratto. Di regola, questo include le domande del cliente, i servizi di supporto del fornitore, ecc.

(12) I servizi aggiuntivi e le funzioni di terzi possono anche essere inclusi nel contratto. Per quanto riguarda questi servizi, si applicano inoltre le CG di terzi.

 

§4 Elaborazione dell'ordine e obblighi di cooperazione del cliente

(1) Il cliente deve fornire immediatamente al fornitore tutte le informazioni e i documenti necessari per la fornitura del servizio. Questo include in particolare informazioni sul suo sistema informatico esistente, le estensioni hardware previste o gli aspetti funzionali. Le informazioni non saranno controllate per l'accuratezza dal fornitore.

(2) Se il cliente desidera integrare personalmente le ottimizzazioni o se non rilascia l'accesso necessario all'offerente, l'offerente metterà a disposizione del cliente i contenuti da ottimizzare per la propria integrazione.

(3) Se il cliente desidera che il contraente integri i servizi del contraente, il cliente deve in particolare concedere al contraente l'accesso alle sue banche dati e siti web, nonché ad altri sistemi (strumenti di tracciamento o simili) necessari per l'esecuzione del contratto. Lo stesso vale se non è possibile per l'Offerente inserire qualsiasi servizio o contenuto nel sito web del Cliente per altre ragioni.

(4) Il cliente deve fornire testi, termini di ricerca e/o combinazioni di termini di ricerca da ottimizzare o selezionarli da una preselezione effettuata dall'Offerente.

(5) Il cliente è obbligato a controllare i documenti forniti per l'esecuzione dell'ordine (testi, foto, loghi, set di dati, ecc.) così come i termini di ricerca da lui scelti per eventuali diritti d'autore, diritti di marchio o altri diritti di terzi esistenti. Se un reclamo è fatto contro l'Offerente a causa di una tale violazione, il Cliente dovrà indennizzare e tenere indenne l'Offerente.

(6) Se il Provider utilizza software di terze parti per la produzione dell'oggetto del contratto e / o se questo viene fatto su richiesta del Cliente, il Cliente deve fornire una licenza per l'uso stesso. La portata dei servizi dipende dal rispettivo ambito funzionale del prodotto di terzi.

(7) Nella misura in cui vengono stipulati contratti per prestazioni di terzi per il cliente a nome e per conto del contraente, il cliente si impegna a manlevare internamente il contraente da tutte le responsabilità che ne derivano.

(8) Il cliente deve informare l'offerente senza esitazione colpevole di tutte le modifiche necessarie ai dati del cliente che riguardano l'elaborazione dell'ordine o dei servizi forniti nell'ambito di un ordine in corso.

(9) Se il cliente non rispetta i suoi obblighi immediatamente o nonostante un termine stabilito, l'offerente non può fornire i suoi servizi o può fornirli solo in misura limitata. Questo ha come conseguenza che le misure di ottimizzazione non hanno alcun effetto o solo con grande ritardo. Il fornitore si riserva il diritto di terminare e fatturare l'attività in questo caso.

(10) Dalla conclusione del contratto, l'Offerente è autorizzato a iniziare l'esecuzione del servizio contrattuale senza ritardo.

(11) Indipendentemente dallo specifico rapporto contrattuale, l'offerente rimane autorizzato a incorporare in altri progetti i risultati e le altre conoscenze ottenute dal progetto con il cliente, a meno che non si tratti di contenuti che l'offerente si è esplicitamente impegnato a mantenere riservati.

 

§5 Cambiamenti nelle prestazioni

(1) Le modifiche agli ordini attuali possono comportare dei costi in determinate circostanze. Il cliente deve contattare il fornitore il più presto possibile se viene a conoscenza di un cambiamento necessario. Il fornitore si comporterà allo stesso modo.

(2) Il fornitore informerà il cliente degli effetti che il cambiamento desiderato può avere, in particolare per quanto riguarda la retribuzione, il lavoro supplementare e le scadenze. Le parti contraenti si accorderanno immediatamente sulla proposta di attuazione della richiesta di modifica e, se necessario, concluderanno un accordo supplementare. Se non si raggiunge un accordo o se la procedura di modifica termina per qualsiasi altra ragione, l'ambito originale dei servizi rimane invariato.

(3) Le date interessate dalla procedura di modifica sono posticipate secondo necessità, tenendo conto della durata della revisione, della durata della votazione sulla proposta di modifica e, se del caso, della durata delle richieste di modifica da eseguire più un ragionevole periodo di avvio. Il Fornitore notificherà al Cliente le nuove date.

(4) Il Provider non è responsabile per ritardi, problemi legali o tecnici o altri effetti negativi sull'oggetto di un progetto se il Cliente ha ignorato la proposta del Provider per un cambiamento nella prestazione.

(5) Se il cliente desidera mettere in pausa il progetto, il fornitore ha il diritto di addebitare i servizi già resi. Il fornitore informerà il cliente se la pausa può avere un effetto sul possibile successo del servizio pianificato.

 

§6 Accettazione

(1) Il contraente è autorizzato a richiedere al cliente una o più accettazioni provvisorie di parti definibili del servizio da fornire (accettazione provvisoria). Il cliente è obbligato ad accettare il servizio che è essenzialmente conforme al contratto dopo essere stato richiesto dal fornitore. L'accettazione non può essere rifiutata per ragioni di gusto.

(2) Le richieste di accettazione e l'accettazione stessa possono essere fatte in forma di testo (e-mail).

(2) Le prove devono essere controllate attentamente dal cliente. Le correzioni degli errori devono essere segnalate chiaramente. Qualsiasi richiesta di modifica fondamentale o successiva può comportare dei costi.

(3) Alla notifica del completamento di un servizio (parziale) o in caso di accettazione finale, il cliente è obbligato ad effettuare un controllo del servizio (parziale) per determinare se i servizi sono stati essenzialmente forniti in conformità al contratto.

(4) Se il cliente non ritiene che le prestazioni fornite siano essenzialmente conformi al contratto, deve comunicare al fornitore eventuali reclami in modo comprensibile e in forma di testo senza esitazioni colpevoli. Questa notifica deve essere sufficientemente specifica per permettere al fornitore di rettificare il servizio senza ulteriori richieste al cliente. Se i servizi da accettare sono presentati e discussi in un incontro in loco, il cliente deve notificare in forma di testo entro un periodo di 7 giorni dopo l'incontro se non accetta i servizi, a meno che una procedura diversa sia stata concordata tra le parti nell'incontro. Dopo la scadenza infruttuosa del termine, i servizi presentati sono considerati accettati.

(5) L'accettazione è considerata avvenuta se il cliente non accetta o rifiuta i servizi entro un termine ragionevole fissato dall'offerente in forma di testo dopo la consegna o se i servizi sono stati utilizzati dal cliente nell'ambito previsto.

(6) Se il cliente si lamenta dei servizi entro il termine, l'offerente effettuerà una rettifica. La rettifica deve essere conforme alle specifiche del cliente, se il reclamo del cliente è così specifico che possiamo rettificare il servizio senza ulteriori indagini con il cliente. Se il reclamo non è così specifico, il fornitore è solo obbligato a eseguire una rettifica secondo gli standard industriali a sua discrezione.

 

§7 Prezzi

(1) I costi e i prezzi risultano dall'offerta.

(2) Se non è stato concordato il compenso per una prestazione che il cliente poteva aspettarsi solo dietro compenso in base alle circostanze, o se la portata della prestazione concordata contrattualmente viene superata, il cliente deve pagare il compenso abituale per questa prestazione in base ai prezzi indicati nell'offerta.

(3) Se non diversamente concordato, le spese sono rimborsate separatamente.

(4) Il diritto all'onorario del fornitore sorge per ogni singolo servizio non appena è stato reso. Il fornitore ha il diritto di emettere fatture a intervalli ragionevoli in base alla rispettiva quantità di lavoro eseguito e alle spese sostenute.

(5) Il fornitore ha il diritto di esigere pagamenti anticipati per coprire le spese.

(6) L'offerente ha diritto ad una remunerazione adeguata per tutti i lavori dell'offerente che non vengono eseguiti per un motivo che è responsabile del cliente. Con il pagamento di questo compenso, il cliente non acquisisce alcun diritto su questo lavoro; concetti, bozze e altri documenti che non sono stati eseguiti devono essere restituiti al fornitore senza indugio.

(7) I servizi ricorrenti, ad esempio i pacchetti di servizi/supporto, saranno fatturati dal fornitore su base mensile. A discrezione del fornitore, è possibile passare a un diverso intervallo di fatturazione. Le ore non utilizzate scadono alla fine del rispettivo mese. Esempio: il pacchetto di servizi contiene 12 ore al mese, solo 9,5 ore sono utilizzate, 12 ore sono fatturate perché le 12 ore sono riservate al rispettivo cliente.

(8) In assenza di accordi contrattuali, il prestatore fa riferimento alle specifiche di remunerazione di un'associazione di settore pertinente.

(9) Salvo indicazione contraria, i prezzi sono espressi in euro e non comprendono l'imposta legale sul valore aggiunto.

 

§8 Pagamenti

(1) I pagamenti possono essere effettuati tramite autorizzazione di addebito diretto, bonifico bancario o Paypal come concordato. Le fatture saranno accettate solo con un accordo separato. Le fatture saranno emesse per accordo per i servizi da rendere. Se non c'è accordo, il pagamento deve essere effettuato in anticipo. Fino a quando il pagamento non è stato effettuato, c'è un diritto di ritenzione per quanto riguarda i servizi del fornitore.

(2) Se l'importo da pagare viene riscosso dal fornitore dal cliente, allora, in deroga alla regolamentazione legale, l'informazione anticipata (pre-notifica) deve essere ricevuta dal cliente da uno a tre giorni prima.

(3) Le fatture sono dovute immediatamente e senza detrazioni e vengono riscosse di conseguenza dal Provider. La ricezione del pagamento si considera avvenuta quando il conto del Fornitore viene accreditato

(4) Le spese di allestimento sono dovute immediatamente dopo la conclusione del contratto. Le tariffe mensili sono dovute l'ultimo giorno del mese in cui il servizio deve essere fornito, anche senza altre precisazioni.

(5) Se il cliente è in ritardo con il pagamento di un totale di due rate, i costi sostenuti per l'intero termine sono dovuti immediatamente. In caso di inadempienza, l'Offerente ha anche il diritto di addebitare un interesse annuale ad un tasso di 5 punti percentuali sopra il tasso di base, o 8 punti percentuali sopra il tasso di base in caso di imprenditori, e di trattenere le consegne o altri servizi da questa o altre transazioni fino a quando tutti i crediti da questo o altri ordini siano stati soddisfatti per intero.

(6) La compensazione con le contropretese è consentita solo se il fornitore riconosce la contropretesa o se la contropretesa è stata stabilita legalmente o è incontestata. Il cliente rinuncia all'affermazione di un diritto di ritenzione da transazioni precedenti o altre transazioni da una relazione d'affari con il fornitore. Tutti i pagamenti sono in linea di principio accreditati sul debito più vecchio, indipendentemente da eventuali disposizioni del cliente in senso contrario. I servizi parziali possono essere fatturati separatamente.

(7) L'Offerente si riserva il diritto di addebitare una somma forfettaria di EUR 15,00 per ogni lettera necessaria in caso di inadempienza e per l'elaborazione dei solleciti. Inoltre, in caso di inadempienza, il Provider si riserva il diritto in qualsiasi momento, a sua discrezione, di coinvolgere l'assistenza legale (avvocato o agenzia di recupero crediti) per perseguire i reclami.

(8) Il termine di pagamento "immediatamente al ricevimento" è considerato concordato.

 

§9 Dati del cliente / dati sul sito web del cliente

Il cliente è responsabile di tutti i dati sui suoi siti web e server. Indipendentemente dal fatto che l'Offerente abbia contribuito a parti dei dati, il Cliente si assume la piena responsabilità per i dati sui suoi siti web e server come risultato della sua accettazione dei servizi, anche in relazione all'Offerente. A questo proposito, il cliente è l'unico responsabile dell'ammissibilità legale dei contenuti delle sue pagine fornite da lui, così come delle informazioni fornite da lui, in particolare i termini di ricerca, le parole chiave, i termini da ottimizzare e i testi. Lo stesso vale per la protezione dei diritti e della libertà di terzi, in particolare per quanto riguarda il diritto d'autore, il diritto della concorrenza, il diritto dei marchi e il diritto penale. Questo vale anche per i termini di ricerca, le parole chiave, i termini da ottimizzare e i testi selezionati dal cliente che si basano su un suggerimento fatto dal fornitore durante la fase di analisi.

 

§10 Protezione dei dati

(1) L'offerente deve rispettare le disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati, in particolare la legge federale sulla protezione dei dati (BDSG), la legge sulla protezione dei dati nei servizi telematici (TDDSG) e l'ordinanza sulla protezione dei dati nelle telecomunicazioni (TDSV), nelle rispettive versioni applicabili. I dipendenti vengono a conoscenza dei dati di accesso o dell'accesso ai dati memorizzati dal cliente solo se ciò è assolutamente necessario per l'esecuzione del rispettivo rapporto contrattuale.

(2) Con la conclusione del contratto, il cliente accetta che, nell'ambito del contratto concluso con lui, i dati che lo riguardano possano essere memorizzati, modificati e/o cancellati dall'offerente e dai suoi ausiliari e, se necessario, trasmessi a terzi. Questo vale in particolare per la trasmissione dei dati necessari per la registrazione e/o la modifica di un dominio nei motori di ricerca o simili, per cui questi possono successivamente diventare pubblici.

(3) Il cliente è un cliente nel senso della legge sulla protezione dei dati. Per quanto necessario, l'Offerente firmerà i documenti necessari per l'accordo sui dati dell'ordine al Cliente. L'Offerente presume che il Cliente notificherà all'Offerente questa necessità e invierà all'Offerente gli accordi corrispondenti.

 

§11 Consegna o Scadenze

(1) Gli accordi sui termini, in particolare quelli la cui inosservanza mette in mora una parte ai sensi del § 286 (2) senza sollecito, devono essere registrati per iscritto e/o confermati. I termini di consegna sono vincolanti solo se il cliente ha adempiuto correttamente a tutti gli obblighi di collaborazione (ad esempio, l'acquisizione di documenti, informazioni, liberatorie, ecc.)

(2) Se i termini di esecuzione o di completamento sono stati specificati dal fornitore e costituiscono la base dell'ordine, tali termini vengono prorogati in caso di scioperi e casi di forza maggiore, ovvero per la durata del ritardo.

(3) Se si è verificato un ritardo ingiustificato rispetto ai termini di esecuzione e completamento concordati contrattualmente, l'ordinante può far valere i diritti che gli spettano per legge solo dopo aver concesso al fornitore un adeguato periodo di tolleranza di almeno 14 giorni. Questo periodo inizia con la ricezione di una lettera di sollecito al fornitore.

 

§12 Durata del contratto e rescissione

(1) La durata del contratto e il periodo di preavviso risultano dall'accordo contrattuale specifico. Nell'ambito di questo periodo, entrambe le parti possono rescindere il contratto senza indicare i motivi, dando un preavviso alla fine del rispettivo termine contrattuale. La disdetta deve essere data per iscritto e inviata al fornitore. La ricezione della disdetta è decisiva per l'osservanza del termine.

(2) Se il contratto non viene disdetto a tempo debito, il contratto viene automaticamente prolungato della durata minima concordata.

(3) Le parti si riservano il diritto alla risoluzione straordinaria.

(4) In caso di rescissione ordinaria, il contraente ha il diritto di continuare ad eseguire il servizio come dovuto per contratto fino alla fine della durata del contratto, a meno che il cliente non esoneri il contraente da ciò. Una liberatoria non libera il cliente dal pagamento della remunerazione concordata per il servizio del fornitore. Dopo la fine del contratto, l'obbligo di servizio scade immediatamente.

 

§13 Diritto d'autore e dei marchi

(1) Tutti i servizi creativi dell'offerente o di terzi da lui ingaggiati, compresi quelli delle presentazioni, anche di singole parti, rimangono di proprietà dell'offerente, anche se vengono fatturati separatamente.

(2) Con il pagamento del compenso, il cliente acquisisce il diritto di utilizzare i contenuti creati in conformità al contratto per lo scopo concordato e nella misura di utilizzo concordata, in particolare nella misura in cui lo scopo risulta dall'offerta o dal contratto. Nel caso del pagamento di una licenza per il noleggio, il diritto d'uso termina quando il pagamento della licenza viene interrotto; nel caso dell'acquisto di una licenza per l'installazione, il diritto d'uso non termina mai.

(3) Modifiche ai servizi del contraente, come il loro ulteriore sviluppo da parte del cliente o di terzi che lavorano per il cliente, sono consentite solo con il consenso esplicito del contraente e - nella misura in cui i servizi sono protetti da copyright - dell'autore. Inoltre, un uso abituale di siti web creati, ad esempio, rimane ovviamente consentito come oggetto del contratto.

(4) Nella creazione di software o altri progetti informatici (siti web, database, ecc.), il fornitore non è obbligato a fornire il software in uno stato open source o la relativa documentazione di sviluppo. Il cliente non è autorizzato a interferire con il codice sorgente del software creato o a decompilarlo, a meno che non ci sia un'eccezione secondo la legge sul diritto d'autore o sia esplicitamente indicato nell'offerta o nell'ordine.

(5) Ulteriori condizioni d'uso per l'utilizzo del software dell'offerente si trovano nelle rispettive condizioni d'uso e vengono fornite in aggiunta caso per caso.

(6) Il cliente deve obbligare con forza i suoi dipendenti a rispettare le condizioni contrattuali e il diritto d'autore nei confronti dell'offerente. In particolare, il cliente deve chiedere ai suoi dipendenti di non fare copie non autorizzate del programma o dei documenti utente. Se un collaboratore del cliente viola il diritto d'autore dell'offerente, il cliente è obbligato a collaborare al chiarimento della violazione del diritto d'autore, in particolare ad informare immediatamente l'offerente dei corrispondenti atti di violazione.

(7) Se nel servizio dell'offerente vengono utilizzati servizi di terzi, che ricadono sotto una cosiddetta licenza libera (ad es. licenza GNU), il cliente non ha tuttavia il diritto di dichiarare i servizi dell'offerente come servizi liberi, di trasmetterli a terzi o di renderli altrimenti accessibili a terzi.

(8) Il cliente è l'unico responsabile del contenuto del suo sito web. Questo vale in particolare per quanto riguarda il diritto d'autore, la protezione dei minori, i telemedia, la stampa, il marchio, il diritto della concorrenza e il diritto alla propria immagine così come altri possibili ambiti legali.

(9) Indipendentemente dallo specifico rapporto contrattuale, il contraente è autorizzato a incorporare in altri progetti i risultati e le altre conoscenze ottenute dal progetto con il cliente, a meno che non si tratti di contenuti che il contraente si è esplicitamente impegnato a mantenere riservati.

 

§14 Garanzia, obbligo di notificare i difetti, inadempienza e responsabilità

(1) Il periodo di garanzia per i servizi forniti dal Provider è di dodici mesi, a meno che un difetto sia stato nascosto in modo fraudolento.

(2) Il cliente deve esaminare (completamente) i servizi resi immediatamente dopo la consegna, per quanto usuale nel corso dell'attività ordinaria, e notificare immediatamente all'offerente se un difetto diventa evidente. Se il cliente non lo comunica al fornitore, il servizio è considerato approvato, a meno che il difetto non fosse riconoscibile durante l'ispezione. Se un tale difetto viene scoperto più tardi, la notifica deve essere fatta immediatamente dopo la scoperta; altrimenti la prestazione sarà considerata approvata anche in considerazione di questo difetto. Le disposizioni sull'obbligo di notificare i difetti non si applicano se un difetto è stato nascosto in modo fraudolento. Il regolamento sull'accettazione del servizio ha la precedenza.

(3) Il cliente deve sostenere l'offerente al meglio delle sue possibilità in caso di un'eventuale eliminazione dei difetti e deve eseguire un backup completo dei programmi, dei dati e dei supporti dati prima di eliminare il difetto. La presentazione dei difetti deve essere fatta in modo tale che il difetto sia riproducibile e identificabile dal fornitore con uno sforzo ragionevole. Gli errori non riproducibili e una tantum non costituiscono un difetto della prestazione contrattuale. Se i difetti possono essere rimossi solo con la cooperazione del cliente, l'offerente può considerare il contratto adempiuto dopo la scadenza infruttuosa di un periodo di almeno due settimane fissato per l'esecuzione dell'azione corrispondente.

(4) Nel caso di un difetto, il fornitore ha la possibilità di scegliere la prestazione successiva. L'adempimento successivo avverrà entro un periodo di tempo ragionevole, indipendentemente dal numero di tentativi. Il cliente non ha diritto all'auto-esecuzione. Se un difetto non può essere eliminato nemmeno dopo due tentativi ripetuti e dopo aver fissato un periodo di grazia di quattro settimane, il cliente ha il diritto di rescindere il contratto per iscritto con effetto immediato; il cliente non ha diritto a ulteriori richieste di risarcimento danni. Il contraente può rifiutare la prestazione successiva se il cliente non ha ancora pagato completamente il compenso dovuto per i servizi di creazione e se il compenso in sospeso non è sproporzionatamente alto tenendo conto del difetto.

(5) I diritti di garanzia del cliente non valgono in caso di difetti direttamente o indirettamente riconducibili a forniture e servizi del cliente o a contenuti forniti dal cliente, oppure se il cliente ha apportato o fatto apportare modifiche al servizio da noi fornito da terzi, a meno che tali modifiche non abbiano avuto alcuna influenza sul verificarsi del difetto.

(6) In caso di forza maggiore di cui nessuna delle due parti è responsabile, nessuna delle due parti sarà responsabile nei confronti dell'altra per qualsiasi ritardo o mancata esecuzione del servizio che ne derivi.

(7) Il cliente è consapevole che la maggior parte dei fornitori di motori di ricerca sono autorizzati, secondo le loro direttive, a cancellare singole pagine web dalla loro offerta di ricerca o a modificare l'algoritmo di ricerca in qualsiasi momento. Il Provider non può accettare alcuna responsabilità per un tale corso d'azione.

(8) In nessun caso l'offerente è responsabile di dichiarazioni fattuali su prodotti, servizi o relazioni commerciali che provengono dal cliente o che il cliente ha approvato. Il fornitore indicherà i rischi legali se gli vengono resi noti durante l'attività; tuttavia, non vi è alcun obbligo di verificare l'esistenza di tali rischi. Il cliente deve indennizzare l'offerente contro le rivendicazioni di terzi. Nonostante ciò, il fornitore ha il diritto di rifiutare un servizio in caso di rischi legali significativi.

(9) Il fornitore è responsabile per dolo e negligenza grave in conformità con le disposizioni di legge. L'offerente è responsabile per negligenza lieve solo in caso di violazione di un obbligo contrattuale sostanziale, il cui adempimento è un prerequisito per la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto il cliente può regolarmente fare affidamento, nonché in caso di danni derivanti da lesioni alla vita, al corpo o alla salute. In caso di negligenza lieve, la responsabilità è limitata all'importo del danno prevedibile che ci si può tipicamente aspettare, cioè al valore dell'ordine. La responsabilità secondo la legge sulla responsabilità del prodotto rimane inalterata dalla limitazione di responsabilità. Le disposizioni di responsabilità si applicano anche a favore degli ausiliari dell'Offerente.

(10) Il contraente non è responsabile della perdita di dati se il danno è dovuto al fatto che il cliente non ha effettuato il backup dei dati e quindi non ha garantito che i dati persi possano essere ripristinati con uno sforzo ragionevole.

(11) Nella misura in cui il contraente agisce a nome e per conto del cliente nei confronti di terzi, non sussiste alcuna responsabilità per i difetti di prestazione dei terzi a carico del contraente. Se necessario, l'offerente cede al cliente i diritti contro terzi.
(12) In caso di violazione dei diritti di proprietà industriale o dei diritti d'autore per colpa del contraente, il contraente può, a propria discrezione e a proprie spese, apportare alla prestazione interessata, previa consultazione con il cliente, delle modifiche che, pur salvaguardando gli interessi del cliente, garantiscano che non sussista più una violazione dei diritti di proprietà o acquisiscano i necessari diritti di utilizzo per il cliente. Il cliente è obbligato a informarci immediatamente di terzi che rivendicano crediti nei confronti del cliente a causa della nostra prestazione e in questo caso a non entrare in comunicazione con i terzi senza consultarci.

(13) Inoltre, il fornitore non è responsabile del successo economico delle misure proposte o attuate. A questo proposito, il cliente è consapevole del fatto che il posizionamento del sito web da ottimizzare nei motori di ricerca non può essere garantito dal fornitore, in quanto ciò è esclusivamente a discrezione del rispettivo operatore del motore di ricerca. Il Cliente è inoltre consapevole che le classifiche ottenute possono cambiare in qualsiasi momento, ad esempio a causa di modifiche apportate all'algoritmo di ricerca dagli operatori dei motori di ricerca.

(14) Tutte le limitazioni di responsabilità di cui sopra si applicano analogamente anche a favore dei dipendenti e degli agenti dell'Offerente.

(15) Le esclusioni di responsabilità di questa sezione si applicano anche ai reclami per difetti.

(15) L'offerente non può dare alcuna garanzia per un funzionamento ininterrotto e senza problemi dei servizi e delle funzioni forniti da terzi (ad esempio motore di ricerca, strumenti online, siti di social media, ecc.)

(16) Nel caso di prodotti di terzi utilizzati (CMS, strumenti), nessuna garanzia può essere data per l'aggiornamento dei prodotti di terzi. Allo stesso modo, non costituisce un caso di garanzia se i prodotti di terzi sono modificati in modo tale che i prodotti originariamente utilizzabili diventano inutilizzabili o limitati nella loro funzione a seguito di un aggiornamento. Gli adeguamenti dovuti ai cambiamenti dei prodotti di terzi saranno remunerati separatamente.

(17) L'offerente non risarcisce il cliente in caso di mancata pubblicazione o cancellazione (anche per motivi di violazione della politica dei motori di ricerca) del suo sito web, da parte di uno o più motori di ricerca, poiché ciò è esclusivamente a discrezione degli operatori dei motori di ricerca.

(18) Il risarcimento per danni consequenziali, perdite finanziarie, mancati guadagni, risparmi non raggiunti, perdita di interessi e danni da rivendicazioni di terzi, anche dal titolo di responsabilità del prodotto contro il cliente, è escluso in ogni caso.

 

§15 Riservatezza e riferimenti

(1) Il committente deve tenere per sé tutto il know-how che gli deriva dal lavoro del fornitore, così come tutti i segreti aziendali o commerciali e deve obbligare contrattualmente i suoi dipendenti e collaboratori o altri ausiliari a farlo. Ciò non si applica nella misura in cui si tratta di informazioni generalmente note. La segretezza si applica in particolare alle informazioni sulle abitudini di ricerca e le tecnologie dei motori di ricerca così come a quelle informazioni che riguardano la procedura generale o la corrispondenza con il fornitore. Questo obbligo vale anche per due anni dopo la fine del contratto.

(2) Per scopi pubblicitari, l'offerente può nominare il cliente come cliente di riferimento, anche quando usa un'etichetta bianca. Questo vale anche se il cliente usa CCM19 per i propri clienti, questi siti possono anche essere nominati come clienti di riferimento CCM19, anche quando si usa una white label. L'Offerente ha il diritto di nominare il Cliente sui suoi siti web, nei canali dei social media, nei comunicati stampa, nei progetti di stampa, nel contesto delle presentazioni o in altri media, a meno che il Cliente non lo proibisca espressamente per iscritto, e di utilizzare il logo del Cliente. Il cliente è d'accordo che il fornitore può anche utilizzare gratuitamente i risultati della fornitura del servizio o parti di esso come riferimento per l'autopromozione e per la consultazione del cliente. In ogni caso, anche se al cliente è stato concesso il diritto d'uso, l'offerente rimane autorizzato a utilizzare tutte le bozze, i concetti e altre opere nell'ambito dell'autopromozione.

 

§16 Luogo di esecuzione e giurisdizione

(1) Il luogo di esecuzione è la sede legale del fornitore.

(2) Le controversie legali derivanti da o in relazione al presente contratto sono disciplinate esclusivamente dal diritto tedesco, con l'esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci.

(3) Se il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico o se il cliente non ha una residenza permanente in Germania, il foro competente per le controversie legali derivanti da o in relazione a questo contratto è la sede dell'offerente.

 

§17 Disposizioni finali

(1) Questo contratto regola tutti i diritti e gli obblighi delle parti contraenti in relazione ai servizi concordati.

(2) Se una qualsiasi disposizione del presente contratto risulta essere invalida o nulla, ciò non pregiudica la validità delle restanti disposizioni del contratto. In questo caso, le parti si accordano su disposizioni sostitutive efficaci che si avvicinano il più possibile alle disposizioni inefficaci nelle loro intenzioni normative e nei loro effetti economici. Quanto sopra si applica mutatis mutandis alle scappatoie non intenzionali.

(3) Le modifiche e le integrazioni al presente contratto devono essere documentate per iscritto.

(4) Il presente contratto è disciplinato dal diritto della Repubblica Federale di Germania con l'esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di beni mobili dell'11.4.1980 (UNCITRAL) e delle norme di conflitto internazionali applicabili nella sede del cliente e nella Repubblica Federale di Germania (per la RFT - legge introduttiva al codice civile tedesco).

(5) Con riserva di un foro esclusivo diverso - secondo il diritto tedesco - le parti concordano la sede del fornitore come foro competente per tutte le controversie legali derivanti da o in relazione al presente contratto. Il contraente ha il diritto di intentare un'azione legale contro il cliente presso il tribunale competente per la sede del cliente.

(6) In caso di ambiguità o contraddizioni, i rispettivi ordini, insieme alla descrizione dei servizi, hanno la precedenza, seguiti dalle presenti CG.

(7) Stato di queste CG: 01.02.2015

 

Accordo di utilizzo del software

§1 Preambolo
Il produttore è proprietario dei diritti di licenza e dei diritti di commercializzazione del software "CCM19" e dei singoli moduli e della documentazione.
Il cliente è l'acquirente del software o l'utente del servizio e i diritti d'uso associati, che sono elencati di seguito.

§2 Oggetto del contratto
L'oggetto del presente contratto è la consegna del software acquistato dal produttore nella rispettiva versione ordinata e la concessione del diritto di utilizzare il software secondo i termini del presente contratto.
Il produttore deve fornire i programmi in forma leggibile a macchina con la documentazione per l'utente. La documentazione sarà consegnata come documento leggibile a macchina.
L'uso del software è possibile solo dopo aver accettato le disposizioni di questo accordo con l'utente. Utilizzando il software, il cliente dichiara espressamente di aver letto e accettato questo accordo di utilizzo.

 

§ 3 Diritto d'uso all'acquisto
Il produttore concede al cliente il diritto non trasferibile, personale e non esclusivo, che non è limitato nel tempo all'acquisto, di utilizzare il software acquistato dal produttore e la documentazione utente appartenente a questo software in conformità con i termini del presente accordo. Il cliente non è autorizzato a permettere a terzi di utilizzare il software.
Il cliente è responsabile dell'uso del software e dei risultati ottenuti con esso. Il cliente è inoltre responsabile della scelta e dell'utilizzo di altri software, hardware e servizi in relazione al software oggetto del contratto, cioè il cliente stesso deve garantire la necessaria compatibilità.

 

§ 4 Ambito del diritto d'uso
Per uso si intende il caricamento e l'esecuzione del programma dai server nell'ambiente di sistema attualmente supportato dal produttore e il suo utilizzo per risolvere i compiti. Il cliente può modificare e editare il software solo per il proprio uso, ma non può duplicarlo (ad eccezione di una copia di backup) e non può mettere il codice sorgente a disposizione di terzi. Non può utilizzare il programma per creare un software identico o essenzialmente simile.

 

§ 5 Diritti sul software
Il cliente riconosce che non ha altri diritti sul software oltre a quelli concordati nel presente contratto e che tutti gli altri diritti, in particolare tutti i diritti di sfruttamento e disposizione sul software, appartengono esclusivamente al produttore.

 

§6 Garanzia
Il produttore richiama l'attenzione sul fatto che, secondo lo stato dell'arte, non è possibile creare un software in modo tale da garantire un funzionamento privo di errori in tutte le applicazioni e combinazioni. Tuttavia, il produttore garantisce di lavorare costantemente per migliorare il software ed è grato per qualsiasi messaggio di errore.
Il produttore garantisce che il software può essere utilizzato in conformità con la documentazione attualmente rilasciata e nell'ambiente di sistema corrente e che soddisfa essenzialmente le funzioni ivi indicate.
Un vizio è considerato esistente solo se l'oggetto del contratto non è conforme alla documentazione generalmente annunciata valida al momento della spedizione o del download dell'oggetto del contratto, anche se l'oggetto del contratto viene utilizzato alle condizioni d'uso annunciate.
Nella misura consentita dalla legge applicabile, la garanzia è limitata a 6 mesi dalla consegna del software, a meno che non sia stato concluso un contratto separato per l'ulteriore manutenzione del software. Se nessun avviso di difetto viene dato dal cliente entro 6 mesi dalla consegna, si considera che il cliente abbia accettato il software privo di difetti.
Il produttore deve sostituire il software per il quale viene segnalato un difetto ai sensi del punto precedente entro 6 mesi dalla sua installazione con una copia senza difetti o rimediare al difetto, a condizione che
1. il software è sempre stato usato correttamente e anche secondo le istruzioni,
2. il software non è stato modificato, ulteriormente sviluppato o collegato con altri software, se non attraverso le interfacce liberamente fornite,
3. il difetto lamentato è riproducibile presso il produttore;
4. l'ambiente di sistema specificato nella documentazione corrente è sufficientemente configurato (ad esempio sistema operativo, versioni PHP/MySQL).
Il produttore non garantisce che tutti gli errori di programma possano essere eliminati; inoltre non per errori, malfunzionamenti o danni che sono dovuti ad un funzionamento improprio. Il produttore non è responsabile di errori o danni che possono essere ricondotti a errori nel sistema operativo del server o nei browser utilizzati per far funzionare il software.
In questo contesto, si deve notare espressamente che nessuna garanzia o risarcimento sarà fornito per gli errori che si verificano a seguito di modifiche o adattamenti del programma da parte del cliente stesso.
Se il cliente sospetta un difetto nel software che è coperto dalla garanzia, deve informare immediatamente il produttore e inviargli una descrizione precisa del difetto.
Il produttore analizzerà le informazioni inviate dal cliente ed effettuerà le correzioni necessarie al software o adotterà altre misure che, a sua discrezione, sembreranno adatte ad evitare e/o prevenire tali errori nel software.
Invierà al cliente il programma corretto e/o una lista delle misure da adottare.
Se il produttore determina che gli errori sospetti nel software non sono difetti coperti dalla garanzia, che sono dovuti a errori di input o a un uso improprio del software, o che sono causati dall'hardware, può addebitare una tassa appropriata e le spese associate per il personale e il tempo del computer speso per indagare i sospetti errori. Il cliente è tenuto a rimborsarli alle tariffe attualmente in vigore, a meno che non siano state concordate tariffe individuali.

 

§7 Requisiti per l'uso del software
Il cliente garantisce i seguenti requisiti tecnici per l'installazione, il funzionamento senza problemi e l'uso del software.
Web server con PHP versione 7.2 o superiore
Un database MySQL versione 5.0 o superiore
Sistema di posta elettronica
Utilizzo del software tramite web browser Firefox versione 30.0 o superiore, Chrome versione 32.0 o superiore, Internet Explorer versione 9.0 o superiore, in ogni caso con JavaScript attivato.

 

§8 Risarcimento e responsabilità del prodotto
Il produttore è responsabile esclusivamente per i danni, nella misura in cui il dolo o la colpa grave possono essere provati contro di lui, nel quadro delle disposizioni di legge. La responsabilità per negligenza lieve è esclusa. In ogni caso, i danni saranno limitati al maggiore dei seguenti importi:
(1) la remunerazione del software che ha causato il danno o è direttamente collegato ad esso. È decisiva la remunerazione valida al momento in cui è sorto il reclamo.
(2) Nel caso di contratti di manutenzione, l'ammontare dei danni è limitato al canone medio annuale.
Il risarcimento per danni consequenziali, perdite finanziarie, perdita di profitto, risparmi non raggiunti, perdita di interessi e danni da rivendicazioni di terzi, anche dal titolo di responsabilità del prodotto contro il cliente, è escluso in ogni caso.
L'appaltatore risponde dei danni causati dai suoi assistenti o dipendenti solo nella misura in cui il danno sia stato causato da un atto di grave negligenza inevitabilmente necessario per l'adempimento degli obblighi contrattuali.
L'indennizzo per la distruzione di dati o software viene corrisposto in ogni caso solo nella misura in cui il cliente ha adempiuto ai suoi obblighi di gestione corretta di un centro di calcolo (ad es. backup dei dati documentato e outsourcing in almeno tre generazioni). Questo vale anche se il produttore è stato precedentemente informato della possibilità di tali danni.
Il produttore non è responsabile nei confronti del cliente per i danni che sono in qualche modo collegati o il risultato del software. Il cliente e i suoi dipendenti rimangono responsabili del controllo dei risultati ottenuti con il software e della responsabilità. Il produttore si limita a correggere gli errori e i difetti del software acquistato in conformità con le disposizioni della voce del contratto.
Il cliente è il solo responsabile del controllo dell'immissione dei dati per il software e dei dati di uscita risultanti e deve risarcire il produttore per tutte le richieste di danni, comprese quelle per omissioni da parte del produttore, che si basano o sono in qualche modo collegate all'uso dei programmi o dei dati ottenuti con essi.
Il produttore non è inoltre responsabile per danni o perdite di dati derivanti da guasti o errori del server web (compresi PHP e MySQL) su cui gira il software o da errori nel software del browser utilizzato così come il suo sistema ospite.

 

§ 9 Backup dei dati
È responsabilità del cliente evitare la perdita di dati effettuando regolarmente il backup dei dati.

 

§ 10 Durata del contratto
Il produttore concede al cliente il diritto di utilizzare il software per un periodo di tempo illimitato, ma può rescindere il presente contratto per giusta causa con effetto immediato tramite lettera raccomandata, senza che il cliente abbia diritto ad alcun rimborso, anche parziale, del compenso. Per buona causa si intende in particolare:
(1) una grave violazione del contratto da parte del cliente che non viene sanata nonostante un ragionevole periodo di grazia,
(2) l'apertura di una procedura fallimentare preliminare, di concordato o
sul patrimonio del cliente o il rigetto della procedura fallimentare per mancanza di attivi a copertura dei costi.
Al termine del contratto, il cliente deve cancellare il software sul server web, confermarlo per iscritto su richiesta del produttore e cancellare anche il software su supporto dati insieme alla documentazione, comprese tutte le riproduzioni (copie), anche se solo parziali.

 

§11 Documenti
Il cliente può fare copie, estratti o anche copie parziali di documenti, registri, note, bozze, descrizioni, diagrammi, programmi ecc. che ha ricevuto dal produttore, in qualsiasi forma, solo se e nella misura in cui ciò è necessario per l'esecuzione del presente contratto.
Il cliente deve conservare con cura tutti gli articoli elencati in questa voce del contratto e proteggerli da un contenuto che non venga a conoscenza di persone non autorizzate. Il Cliente riconosce la proprietà esclusiva del Fabbricante di questi articoli e li consegnerà al Fabbricante al termine del Contratto e non avrà alcun diritto di ritenzione su di essi.

 

Spiegazioni e condizioni generalmente applicabili del Contratto d'Uso del Software e del Contratto di Manutenzione del Software

§1 Retribuzione e termini di pagamento
Le fatture emesse dal produttore sono pagabili senza detrazioni e senza spese entro 30 giorni dalla data della fattura o alla data di scadenza.
Se viene emesso un ordine di addebito diretto, l'importo sarà addebitato all'inizio di ogni mese o alla data della prima prenotazione.

 

§2 Segretezza, sicurezza
(1) Le parti si impegnano a mantenere la segretezza a tempo indeterminato per quanto riguarda i segreti aziendali o commerciali forniti loro o ai quali hanno accesso, che sono soggetti a protezione dei dati, che costituiscono un know-how rilevante per la concorrenza o che sono contrassegnati come confidenziali (di seguito denominati "informazioni confidenziali").
(2) Le informazioni riservate possono essere utilizzate solo nell'ambito dello scopo del contratto. Al di là di questo, non può essere registrato né trasmesso o utilizzato per scopi propri. L'Appaltatore deve garantire, mediante adeguati accordi contrattuali con i dipendenti e i collaboratori che lavorano per lui, che anche questi si astengano a tempo indeterminato da qualsiasi utilizzo proprio, divulgazione o registrazione non autorizzata di informazioni riservate. La trasmissione di informazioni riservate non costituisce la concessione di una licenza senza un accordo espresso in senso contrario.
(3) L'obbligo di riservatezza si applica a qualsiasi forma di acquisizione di conoscenze, sia verbalmente, su carta o in forma elettronica (mediante trasmissione di dati o su supporti di dati), permettendo ispezioni o in qualsiasi altro modo mediante trasmissione diretta o indiretta.
(4) Le parti adottano tutte le precauzioni ragionevoli per impedire l'accesso di terzi alle informazioni riservate dell'altra parte (ad esempio il controllo degli accessi).
(5) Le parti hanno il diritto di creare file manuali in forma fisica o elettronica in relazione alle singole transazioni commerciali durante il rapporto d'affari in corso.

 

§ 3 Altre disposizioni
(1) Questo contratto regola tutti i diritti e gli obblighi delle parti contraenti in relazione ai servizi concordati.
(2) Se una qualsiasi disposizione di questo contratto risulta essere invalida o nulla, ciò non pregiudica la validità delle restanti disposizioni del contratto. In questo caso, le parti si accordano su disposizioni sostitutive efficaci che si avvicinano il più possibile alle disposizioni inefficaci nelle loro intenzioni normative e nei loro effetti economici. Quanto sopra si applica mutatis mutandis alle scappatoie non intenzionali.
(3) Le modifiche e le integrazioni al presente contratto devono essere documentate per iscritto.
(4) Il presente contratto è disciplinato dal diritto della Repubblica Federale di Germania con l'esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di beni mobili dell'11.4.1980 (UNCITRAL) e delle norme di conflitto internazionali applicabili presso la sede del cliente nonché della Repubblica Federale di Germania (per la RFT - Einführungsgesetz zum Bürgerlichen Gesetzbuch).
(5) Con riserva di una deviazione - secondo il diritto tedesco - del foro esclusivo, le parti concordano che la sede legale del produttore è il foro competente per tutte le controversie legali derivanti da o in relazione al presente contratto. Il Fabbricante conserva il diritto di intentare un'azione legale contro il Cliente presso il tribunale competente per la sede del Cliente.